Mercoledì, 07 24th

Last update10:45:00 PM

Diario

6a tappa: rifugio Acquafredda- Casa del Conte (Terranova). km.11, dislivello tot.m.509

La sveglia oggi è intorno alle 7 per essere pronti alle 8 per la colazione che sarà, per la prima volta consumata seduti e... serviti! La tappa odierna infatti non ci impone di alzarci all'alba perché sarà la più breve del nostro cammino. Antonio D. M., Antonio R., Nicola B., Nicola M., Francesco D. G. e Gianfrancesco si alzano comunque intorno alle 5 per vedere l'alba dal colle di Tambarino di fronte il rifugio dove c'è un Belvedere che fa spaziare lo sguardo a 360 gradi.Come da programma alle 9 partiamo dopo un abbondantissima colazione a base di 7 tipi di marmellate , tutte fatte da Filomena, la gentilissima signora che gestisce il rifugio con il marito Enzo. 

Prima meta del nostro cammino odierno e' il Belvedere dove giungiamo alle 9. 20; questa volta saremo in 10, tutto il gruppo al completo, manca Rocco che in solitudine ha deciso di continuare la sua giornata sul massiccio e ritornare in serata a Matera. Dal Belvedere con il sole ormai alto possiamo ammirare la valle del Sarmento, Timpa di Pietrasasso, Timpa delle Murge, Serra di Crispo, Serra delle Ciavole,il bosco Rubbio, il monte Caramola e diversi paesi tra i quali Fardella, Chiaromonte e San Costantino albanese. Dopo aver goduto del bellissimo paesaggio ripartiamo per timpa di Pietrasasso, dove giungiamo alle 10. 25. La timpa di Pietrasasso, importante geosito, è un monolite basaltico che spicca sul territorio per la sua forma appuntita e mastodontica, risale a circa 130 milioni di anni fa ed é venuta fuori in conseguenza di eruzioni vulcaniche sottomarine avvenute nell' allora mare della Tetide. Superata la Timpa e sempre circondati da una vegetazione formata essenzialmente da Cerri con presenze di numerosi di altre essenze come l'acero di Lobell, la Clematide flemmula, e soprattutto numerosi esemplari di agrifogli , alle 12 giungiamo alla superba sorgente della Catusa situata tra quattro grossi faggi. Decidiamo di consumare i nostri panini in questo posto incantevole. I panini preparati con cura dalla sig. Filomena corrispondono tutti alle richieste tranne quelli di Francesco F. che non nasconde il suo disappunto nel dover mangiare un panino non scelto da lui. I dubbi sulla eventualità che qualcuno di noi potesse aver scambiato i propri panini con i suoi però vengono eliminati dal ritrovamento del foglio con l'elenco dei panini da dove si evince che è stata la signora Filomena a preparare alcuni panini diversi da quelli richiesti. La giornata prosegue con un abbondante riposo sull'erba accarezzati da un sole caldo che ad alcuni concilia un sonno profondo e beato. Dalla Catusa si riparte alle 14. 15. Adesso la strada per Casa del Conte è tutta in discesa e con un'andatura flemmatica ci avviamo verso l'agriturismo " Il Giardino degli Dei", per terminare la tappa odierna alle 15. 30, prima però facciamo una piccola deviazione alle pendici di Timpa delle Murge per ammirare i "cuscini di lava"anch'essi come Timpa di Pietrasasso risalenti a 130 milioni di anni fa.
Antonio Di Marzio

Progetti

La Basilicata fotografata nei dieci anni di escursioni di Trekking Falco Naumanni.

copertinaperpiero1

Fotoin3K

Ultimi Commenti

 

Chi è Online

Abbiamo 66 visitatori e nessun utente online

Contattaci

  • Indirizzo: Vico Lombardi, 3
    75100 Matera (MT) - ITALIA
  • Tel: 0835-000000
Sei qui: Home Diario 6a tappa: rifugio Acquafredda- Casa del Conte (Terranova). km.11, dislivello tot.m.509
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS